Andrea Dovizioso: Chi è, Biografia, Successi e Vita Privata

andrea-dovizioso-chi-è-biografia-successi-e-vita-privata

Andrea Dovizioso: Chi è, Biografia, Successi e Vita Privata – Classe ’86 Dovizioso nasce il 23 marzo a Forlimpopoli. La sua passione per il motociclismo inizia all’età di 14, quando nell’anno 2000 partecipa al Campionato Nazionale di motociclismo e ne diventa il campione. Nel 2001 consegue il Campionato Europeo di Velocità diventando il campione nella categoria 125.

Successi

Dal suo esordio fino ad oggi, Dovizioso ha accumulato un sacco di successi. Nel 2001, infatti, è iniziato il debutto nel Motomondiale, nella classe 125. Esordisce persino durante il Gran Premio del Mugello, senza però terminare la gara. L’anno successivo, in sella alla Honda riesce a guadagnare 42 punti, raggiungendo il 16° posto nella graduatoria finale. Conquista per ben due volte un posto nella classifica dei primi dieci.

Nel 2003 riesce ad aggiudicarsi due secondi posti e due terzi posti in pole position, raggiungendo persino la quinta posizione nella graduatoria. Nel 2004 diventa il campione di 5 Gran Premi, conseguendo altri sei posti e ben otto pole position. Lo stesso anno supera di gran lunga Hector Barbera e Roberto Locatelli.

intervista-andrea-dovizioso

L’anno seguente, ovvero nel 2005, abbandona la 125 e passa in 250, sempre in sella all’Honda. Alla fine dell’anno raggiunge il 3° posto in classifica, aggiudicandosi due secondi posti e tre terzi posti nella pole. Negli anni 2006 e 2007 viene battuto dal pilota spagnolo, Jorge Lorenzo, ma conquista due pole position in entrambi gli anni.

Il 2008 è un anno molto fortunato per il pilota romagnolo, perché sale di categoria e s’imbatte nel MotoGP, sempre sulla sua Honda. In questo anno nella gara in Qatar raggiunge il quarto posto, battendo persino Rossi. Soltanto ad Ottobre, però, consegue il primo podio in Malesia. Per il pilota l’intero anno va a gonfie vele: raggiunge la quinta posizione in classifica e risulta il primo tra i piloti ufficiosi.

L’anno successivo decide di passare ad HRC. Anche qui riesce ad aggiudicarsi la vittoria in occasione della prima gara in MotoGP in occasione del Premio di Gran Bretagna. Tuttavia, alla fine della stagione fa un passo falso nella graduatoria generale. Infatti, diventa sesto.

Cosa succede a Dovizioso negli anni a seguire? Nel 2009 diventa padre di una bella bambina, Sara, che da quel momento in poi gli dà tutta la grinta per continuare al meglio la sua carriera nel Motomondiale. Nel 201o, infatti, la sua carriera va a gonfie vele: si aggiudica ben quattro podi durante le prime cinque corse, aggiudicandosi il primo posto nella classifica totale. L’anno dopo, nel 2011, raggiunge sette podi diventando terzo nella graduatoria.

Nel 2012 abbandona la Honda per salire in sella sulla Yamaha, ma non consegue la vittoria. L’anno seguente, dalla Yamaha passa alla Ducati con un contratto biennale. Tuttavia, anche per questa volta la vittoria non è sua: durante la prima stagione arriva soltanto all’ottavo posto nella graduatoria. Per fortuna, nel 2014 le cose iniziano a riprendere piede: si aggiudica il secondo posto nella gara conseguita nei Paesi Bassi e il terzo posto negli Stati Uniti. Nello stesso anno gareggia anche in Giappone, dove raggiunge la pole position.

Anche il 2015 si rivela un buon anno per il pilota. Infatti, proprio in quest’anno si aggiudica il secondo posto nella pole position. Primi posti anche negli USA e in Argentina. In Francia e in Gran Bretagna consegue ancora due podi. Raggiunge il terzo posto anche nel 2016 in Qatar. In Germania, poi in Austria e ancora dopo in Giappone raggiunge ancora tre podi. Si ritira in Argentina. Al Mulgello si aggiudica la vittoria al Gran Premio d’Italia. Dopo la gara che si è tenuta ad Assen, scala la classifica generale con il primo posto.

Vita Privata e Indiscrezioni sul Futuro

Riguardo alla sua vita privata, Dovizioso, racconta di sua figlia, Sara, definendola come una bambina dolce e che ama lo sport. Inoltre, sempre riguardo al rapporto che ha con la sua piccola Sara, racconta in un’intervista, che il suo lavoro lo impegna molto e che ha bisogno di un po’ di programmazione in più per poter conciliare il suo lavoro con la piccola, e a causa di ciò ha paura di non esserci abbastanza per sua figlia.

andrea-dovizioso-ducati

Riguardo al suo rapporto con la madre di sua figlia, Alessandra, racconta di averla conosciuta nel 2013 e che proprio in quell’anno i due hanno iniziato a frequentarsi seriamente, in occasione di una gara di cross. Dovizioso racconta di aver fatto il primo passo e di essersi dichiarato. Sebbene, all’inizio abbiano avuto qualche difficoltà, adesso sono felici insieme alla piccola Sara.

Quanto al futuro relativo alla sua carriera in MotoGP, sostiene di voler raggiungere a ogni costo il suo sogno: aggiudicarsi il titolo Mondiale. Riguardo alle ultime indiscrezioni, Dovizioso conferma di aver rinnovato il suo contratto con la Ducati fino al 2020. Dunque, davanti a sé ha ancora ben due anni, durante i quali lo vedremo ancora gareggiare in sella a una moto italiana, sperando in qualche vittoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.