Edinson Cavani: Biografia, Successi e Transfermarkt

edinson-cavani-biografia-juve-napoli-e-successi

Edinson Cavani: Biografia, Successi e Transfermarkt – Classe ’87, Cavani Edinson Roberto Gomez, nasce il 14 febbraio in Uruguay e fin dalla tenera età si appassiona al mondo calcistico, tanto che durante l’infanzia dopo essersi trasferito a Montevideo, inizia la sua carriera calcistica entrando nella squadra di calcio Danubio Fùtbol Club, naturalmente nella sezione giovanile.

Fin da subito riesce ad ottenere notevoli risultati, tanto che nel 2006 all’età di 19 anni gioca la sua prima partita importante nella squadra principale, contro il Defensor Sporting. Nello stesso periodo, invece, segna i suoi primi due goal contro il Liverpool, iniziando a intraprendere al meglio la sua carriera calcistica. Sempre nel 2006 giunge in Italia per partecipare al Torneo di Viareggio, segnando contro il Messina.

cavani-uruguay

L’anno seguente decide di lasciare la squadra del Danubio, e si trasferisce a Palermo, debuttando in breve tempo nella Serie A con un primo goal a marzo del 2007. Pochi mesi dopo il suo debutto nella Serie A, più precisamente il 9 giugno sposa la sua prima fidanzata: Maria Soledad Cabris, dalla quale ha due figli, Bautista e Lucas.

In seguito al campionato del 2007, a causa di un infortunio è costretto a competere con la bravura di Amauri. Dunque, anche per quest’altra ragione viene impiegato nel ruolo di attaccante esterno, una posizione da lui poco gradita e che non gli dà la possibilità di giocare al meglio, in quanto durante la stagione colleziona solo cinque goal.

Inoltre, a causa dell’arrivo in panchina di Francesco Guidolin, Cavani viene schierato poche volte titolare. Riesce a rifarsi nelle stagioni successive, riuscendo a segnare ben trenta goal. Proprio in questo periodo, specialmente per la sua bravura, viene denominato il Matador.

Cavani Juve

Proprio come da titolo, possiamo affermare che, Edinson Cavani potrebbe essere uno degli obiettivi della Juventus. Infatti, la rinomata squadra calcistica sembrerebbe segua da tempo il giocatore come eventuale sostituto di Higuain. Per di più, sembrerebbe che l’attaccante uruguayano, non sia intenzionato a proseguire nel Paris Saint-Germain in un prossimo futuro.

Riguardo al suo rapporto con le squadre italiane, suo padre sostiene che oltre al Napoli, nessun’altra è stata in grado di soddisfarlo completamente, in quanto in questo club è riuscito a sentirsi sempre sé stesso e a suo agio. Negli ultimi giorni abbiamo sentito in TV che la Juventus sia seriamente interessata ad ottenere Cristiano Ronaldo, anche se, però, a quanto pare si tratta di un affare davvero complicato, ma non impossibile. Se non dovesse andare in porto l’affare CR7, potrebbero puntare tutto su Edinson Cavani.

Per quale motivo la Juve è così interessata all’arrivo di questo calciatore in squadra? Naturalmente, per fortificare l’attacco, soprattutto nel caso in cui Higuain decida di lasciare il club. Sebbene inoltre non venga escluso l’arrivo di Morata, che verrebbe scambiato con il Chelsea, per il celebre giocatore ed attaccante uruguayano le porte non saranno mai chiuse. Di fatti, la Juventus lo ha posto in cima alla sua “liste dei desideri”. A tal riguardo, però, ancora non sembrano esserci trattative avviate con il Paris Saint-Germain.

Cavani Napoli

Nel luglio 2010 Cavani rendono ufficiale il suo passaggio dal Palermo la Napoli, sottoscrivendo un contratto fino all’anno 2015, e indossando la maglia numero 7, precedentemente indossata da Lavezzi. L’allenatore del Napoli, Walter Mazzarri, dunque, gli offre il ruolo di terminale offensivo nella sua formazione. Dopo solo un mese dal suo passaggio ufficializzato al Napoli, debutta in maglia azzurra durante i preliminare contro gli svedesi dell’Elfsborg. Dopo solo una settimana mette a segno le sue prime reti con la maglia del Napoli.

Al debutto in Serie A con la maglia partenopea riesce a segnare il goal del momentaneo 0-1 durante la partita in Toscana contro la Fiorentina, con un risultato finale di 1-1. Il 2011 è un grande anno per il Matador, in quanto riesce a superare di gran lunga il record stabilito da Vojak di 22 reti. Il Matador, infatti, riesce a batterlo con una quarta tripletta stagionale, determinante nel 4-3 casalingo a discapito della Lazio. Dunque, durante la stagione si contano ben 47 presenze e 33 goal totali alla prima stagione del Napoli.

cavani-napoli

Dopo essere stato acquistato dal Napoli, il 14 settembre del 2011 debutta in Champions League mettendo in rete il primo goal della partita, portando in vantaggio gli azzurri proprio durante la prima gara della fase a giorni che si è tenuta in trasferta contro il Manchester City. Solo qualche giorno più tardi firma una tripletta vincendo contro il Milan. Dunque, Edinson Cavani nel 2011 è il primo calciatore al mondo che riesce a conquistare il pallone della partita, che dall’anno 2011 all’anno 2012 viene assegnato a tutti i giocatori che riescono a realizzare tre o più goal in una sola partita.

Ad inizio 2012 entra a far parte della miglior formazione del 2011 del Gran Galà di Calcio AIC. Durante la stagione totalizza 23 goal in Campionato e ben 5 nella Champions League. A maggio, più precisamente il giorno 20, mette in rete il goal che da il via libera alla finale di Coppa Italia contro la Juventus, naturalmente vinta dal Napoli 2-0. Proprio grazie a questa partita, dunque, il Matador riceve il primo trofeo italiano. La seconda stagione viene terminata con 48 presenze e 33 goal, pareggiando il risultato personale della stagione passata.

La nuova stagione la apre al meglio, mettendo in rete un goal durante il periodo della Supercoppa Italiana, che però è stata vinta dalla Juventus 4-2. Nel novembre del 2012 firma l’intera quaterna nel 4-2 casalingo contro la squadra ucraina del Dnipro. Il 27 gennaio dell’anno successivo, e per il secondo anno seguente, entra a far parte nella miglior formazione del 2012 del Gran Gala del Calcio AIC. Il campionato viene portato a termine dal Matador con 29 goal in 34 gare calcistiche.

Cavani Transfermarkt

Il contratto calcistico con il Paris Saint-Germain è firmato fino al 2020, una data non molto lontana che, data la sua età (31 anni), favorisce la riduzione del costo del cartellino. Il suo prezzo, però, non viene stabilito soltanto dai goal che ha messo a segno nella sua carriera calcistica, ma la sua tecnica di attaccante, è il fattore che fa incrementare notevolmente il suo costo. Infatti, al giorno d’oggi, secondo il Transfermarkt Cavani vale oltre 60 milioni.

cavani-chelsea

  • in Serie A ha totalizzato 213 presenze, con 112 reti e 20 assist, subendo 29 ammonizioni e una doppia ammonizione;
  • in Ligue 1 ha totalizzato 165 presenze, con 116 reti e 23 assist, subendo 14 ammonizioni e una doppia ammonizione;
  • in Champions League ha totalizzato 52 presenze, con 32 reti e 4 assist, subendo 8 ammonizioni e nessuna doppia ammonizione;
  • in Coupe de France ha totalizzato 19 presene, con 12 reti e 6 assist, non subendo ammonizioni o doppie ammonizioni;
  • in Europa League ha totalizzato 15 presenze, con 12 reti e 3 assist, subendo soltanto 5 amminizioni;
  • in Copue de la Ligue ha totalizzato 15 presenze, con 14 reti e 1 assist, subendo una sola ammonizione;
  • in Coppa Italia ha totalizzato 14 presenze, con 9 reti e 1 assist, subendo soltanto 2 ammonizioni;
  • in Tropheé des Champions ha totalizzato 3 presenze, con 1 rete e nessun assist;
  • in Qualificazioni Europa League ha totalizzato 2 presenze con 2 reti, nessun assist e una sola ammonizione;
  • in Coppa UEFA ha totalizzato due presenze, nessuna rete, nessun assist e nessuna ammonizione o doppia ammonizione;
  • in Supercoppa TIM ha totalizzato una presenza con 1 rete e nessun assist, ricevendo una sola ammonizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.