Riflessologia Plantare, la Moda Wellness a Milano

Riflessologia Plantare, la Moda Wellness a Milano

Riflessologia plantare, la moda wellness a Milano – Sfruttando le potenzialità delle nostre estremità, la riflessologia dei piedi massaggia e ristabilisce l’equilibrio dell’organismo, secondo i principi di una tradizione di medicina antichissima.

Tensioni, mal di schiena o di stomaco, ansia, e altri disturbi curabili con la riflessologia plantare possono essere dovuti a delle disarmonie della nostra energia vitale, che vanno ristabilite a suon di… benefici massaggi ai piedi!

Questa tecnica si serve di un particolare tipo di manipolazione sul piede, che partendo dalle basi della medicina cinese e quelle delle tecniche apprese nei corsi massaggio a Milano, crea una stimolazione e compressione su alcuni punti dei piedi, che vanno a riflettere altri punti del corpo.

Un punto sul piede, quindi, può corrispondere ad un punto del fegato o della schiena, consentendo così un’azione di massaggio che placa le tensioni e interviene sugli squilibri.

Si tratta di una tradizione secolare, comune a molte civiltà, da quella dei pellerossa americani a quella cinese, risalendo addirittura in una rappresentazione di circa 6.000 anni fa su antichi graffiti rupestri.

Recuperata in tempi più recenti, agli inizi del secolo scorso la riflessologia plantare si è strutturata in una disciplina che sfrutta una mappa delle zone riflesse del piede, per agire ai fini del benessere globale dell’organismo.

Il corpo, diviso dalla testa ai piedi in 10 zone longitudinali che sono 5 per ogni lato del corpo, mette nella “griglia” di queste zone tutti gli organi e le parti del corpo, che sono riflesse nei piedi e nelle mani.

La stimolazione, libera dalla congestione nervi e tessuti sia del piede che dell’organo corrispondente, rimuovendo anche le tossine e riattivando l’energia vitale per favorire l’autoguarigione naturale.

Corrispondenze e salute:

massaggiare i piedi per riattivare il corpo

Lavorando sui piedi, una struttura importantissima e complessa, si lavora su una zona che presenta un sovraccarico di peso ma anche energetico.

Tramite un’azione di massaggio di riflessologia, si lavora su infiammazioni e tensioni per eliminarle durante delle sedute, effettuate in condizioni ben precise e da esperti del massaggio plantare.

A Milano il “boom” di massaggiatori esperti nella riflessologia viene consultato spesso per i comuni dolori alla schiena, alla testa (il mal di testa è uno dei disturbi curati in modo ottimale dalla riflessologia plantare), per i problemi alle ginocchia, per l’insonnia, la cistite, i crampi, gli stati di ansia e stress, indigestioni e mal di stomaco.

Un trattamento specifico si attua anche per chi vuole smettere di fumare con la riflessologia plantare; grazie al massaggio zonale, il massaggiatore preme su alcuni punti riflessi sia sulle mani sia sui piedi, per stimolare delle reazioni in grado di contrastare il bisogno di nicotina e lo stress che ne attiva il bisogno.

Si consiglia di effettuare un massaggio plantare lontano dai pasti, e quando ci si trova in uno stato di agitazione. È da evitare anche per le donne in gravidanza, e per chi presenta delle lesioni al piede, per non incorrere in un peggioramento.

In tal caso, si può pensare ad una riflessologia sulle mani, concentrandosi sulle dita e sulle loro corrispondenze.

In altri casi, si ricorre addirittura a tecniche di massaggio dedicate al viso, la riflessologia facciale o Dien’ Cham’ di origine vietnamita; un metodo poco noto in Italia ma che si sta diffondendo al pari della riflessologia plantare negli ultimi anni.

Anche in questo caso molti punti del viso sono riflessi nel corpo, e sono circa 600!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.